Prima di fare un'offerta Accedi o Crea un account gratuito.

Ci dispiace, questo lotto è chiuso!

Collana di lapislazzuli giganti e croce greca di prima scelta - ematite - spilla in argento 925 placcato oro - Seconda metà del 20° secolo

Collana di lapislazzuli giganti e croce greca di prima scelta - ematite - spilla in argento 925 placcato oro - Seconda metà del 20° secolo

Descrizione
Collana di lapislazzuli giganti e croce greca di prima scelta - ematite - spilla in argento 925 placcato oro - Seconda metà del 20° secolo
Spagna

Causa cessazione attività, propongo in asta esclusiva collana di ematite croci greche (protezione e bilanciamento) e perline di lapislazzuli giganti (17 mm). L'intera collana è stata filata a mano con i nodi e il grande
la chiusura è realizzata in argento 925 placcato oro.

La collana è stata filata a mano con nodi in ogni pezzo.

Materiale: lapislazzuli
Dimensioni: 17 mm di diametro
3 croci greche in ematite naturale (8 x 8 x 3 mm)
Lunghezza collana: 47 cm
Chiusura in argento 925 placcato oro (grande e solido) - contrassegnata "925"
Filatura a mano professionale con nodi su ogni perlina.
Origine: Spagna
Pacco regalo

Croce greca (crux quadrata): un vecchio tipo di croce con bracci di uguale lunghezza.
È la semplificazione più assoluta del simbolo. È la concentrazione allo stato puro.

Il significato della Croce Greca è quello di protezione ed equilibrio, per la sua forma simmetrica con braccia della stessa dimensione. Si ritiene inoltre che la croce greca sia una rappresentazione di Dio e d'altra parte la croce latina che tutti conosciamo è la rappresentazione della crocifissione di Cristo.

La Croce Greca nonostante il suo nome indichi che sia nata e utilizzata principalmente in Grecia, non lo è. La Croce Greca fa la sua comparsa in Oriente ad opera dei cristiani che abitavano quei territori. La croce era basata sulla Croce Imisa dove Gesù morì ma con il bastone accorciato, conferendole un'estetica simmetrica per poterla vedere allo stesso modo da qualsiasi direzione.

Si ritiene che l'uso di questa croce in Oriente sia stato influenzato dalla Vera Croce trovata a Gerusalemme. Elena di Costantinopoli, conosciuta anche come Sant'Elena, dedicò la sua vita alla ricerca delle reliquie della Vera Croce (la croce dove fu crocifisso Gesù Cristo). Si recò a Gerusalemme nel 326 circa per scoprirne la posizione. Alla fine disse di trovare il luogo dove si trovava la vera croce e la tomba di Gesù. Poi suo figlio Costantino fece costruire una chiesa su richiesta della madre nello stesso luogo dove già esisteva un antico tempio eretto a Venere (per i romani) o ad Afrodite (per i greci). Questa chiesa era conosciuta come la Chiesa del Santo Sepolcro, situata nella zona della città vecchia di Gerusalemme.

Dopo aver trovato la croce dove morì Gesù Cristo, Sant'Elena tagliò la parte inferiore della Croce (circa un quinto della sua altezza) e la mandò a Roma come reliquia, nota come Lignum Crucis. Ha poi lasciato la croce rimasta a Gerusalemme, che, essendo stata segata, è stata lasciata a forma di croce greca.

Dettagli lotto
Oggetto
Collana di lapislazzuli giganti e croce greca di prima scelta
Materiale
ematite - spilla in argento 925 placcato oro
Periodo stimato
Seconda metà del 20° secolo
Paese d’origine
Spagna
Condizioni
In ottime condizioni - usato raramente e con lievi segni di usura e dell’età.
Dimensioni
0×0×47 cm
Peso
228 g
Non sei ancora registrato?
Creando il tuo account Catawiki gratuito, potrai fare offerte scegliendo tra i nostri 65.000 oggetti speciali all'asta ogni settimana.
o