Guide e suggerimenti

Come sono classificati i vini di Bordeaux

Ti sei mai chiesto come vengono classificati i vini? Il vino di Bordeaux ha vari sistemi di classificazione di cui il più antico si riferisce al famoso chateaux del Medoc. Ma come funziona e che cosa significa? Patricia Verschelling, una dei nostri esperti di vini ci spiega come sono classificati i vini di Bordeaux qui di seguito.

Classificazione del Medoc e Graves databile al 1855
Con introduzione in occasione della 3° Exposition Universelle di Parigi i negozianti dell’industria vinicola di Bordeaux del tempo stabilirono una classifica dei migliori chateaux. La conclusione fu raggiunta grazie a 100 anni di esperienza, con i vini dai prezzi più alti situati in cima alla classifica. Per il Medoc questa lista era divisa in 5 livelli e per il Graves in 2 livelli di classificazione, essendo i primi i vini più costosi.


Con l’eccezione di un chateau, questa classificazione non è mai stata modificata. Questo chateau famoso nel mondo ottenne di passare dal 2° al 1° cru nel 1973 ed è conosciuto col nome di Chateau Mouton Rothschild.

Dal momento che questa classificazione è fissa, non è sempre pienamente rappresentativa dell’attuale qualità, perché molti chateaux hanno investito molto per migliorare la loro qualità. Ed è qui che entra in gioco il termine ‘Super Seconds’ o ‘Super-secondi’. È una classifica non ufficiale, ma elenca i vini con le migliori prestazioni che meritano la posizione di Premier Cru. Tra questi ci sono: Chateau Leoville las Cases (2° cru), Chateau Palmer (3° cru), Chateau Lynch Bages (5° cru) e Chateau Pontet Canet (5° cru).


Cru Artisan e Cru Bourgeois
Cru Artisan e Cru Bourgeois furono creati per gli chateaux nel Medoc che non furono inclusi nella classifica del 1855, ma che producono vini di ben più alta qualità rispetto a ciò che potrebbe rispecchiare una denominazione normale. Ad oggi, il primo è applicato a chateaux che producono vini di altissima qualità ed è stabilito per 10 anni. Il secondo viene dato annualmente a vini di alta qualità.


Classificazione Graves dal 1953
Dal momento che solo Chateau Haut-Brion e 25 chateaux di Sauternes furono classificati nel 1855, la regione di Graves creò una classificazione per rendere giustizia a tutti gli altri chateaux di alta qualità che possedeva. Divisero la regione in Graves e Pessac-Leognan. Questa classificazione è l'unica a coprire vini sia rossi che bianchi. Alcuni degli chateaux di più alta gamma sono Haut-Brion (1° cru sia nella classificazione del 1855 che in quella del 1953) La Mission Haut Brion (giusto dall’altra parte della strada rispetto a Haut-Brion), Chateau Haut Bailly e Chateau Smith Haut Lafitte.


Classificazione Saint-Emilion dal 1955
Questa classificazione è nota per le sue molte controversie, dato che cambia ogni 10 anni circa (modificata nel 1969, 1985, 1996, 2006 e 2012). I vini sono valutati secondo qualità organolettiche, sito del vigneto e prezzi di vendita. Ogni chateau che desidera essere valutato deve inviare dei campioni di diversi anni. La classificazione è divisa in 4 livelli con ‘1er Grand Cru Classé A’ che è il punteggio più alto, seguito da ‘1er Grand Cru Classé B’, ‘Grand Cru Classé’ e infine ‘Grand Cru’.


Vini testardi di alta qualità
Molti chateaux scelgono di non partecipare alla classificazione Saint-Emilion, per esempio i famosissimi chateaux di Tertre Roteboeuf e le Dome. La sponda destra di Bordeaux è anche la regione dove sono apparsi i primi ‘vini da garage’. Questi ‘Garagisti’ producono vini costosi, di alta qualità e dagli aromi grandiosi in piccolissime quantità. Il nome rimanda alla produzione su piccola scala di questi vini, che potrebbero essere prodotti addirittura in un ‘garage’. Non fanno parte di alcun sistema di classificazione.


Il più famoso ‘vino da garage’ è Le Pin di Pomerol. Pomerol, il vicino di Saint-Emilion, non ha un sistema di classificazione. Ma sappiamo tutti che la qualità non ha necessariamente bisogno di classificazioni. Produttori come Le Pin, Petrus, La Fleur e La Fleur Petrus sono tra i migliori vini al mondo.

Speriamo che la risposta alla domanda su come venissero classificati di vini di Bordeaux sia adesso un po’ più chiara. Adesso sei pronto per iniziare ad acquistare le tue bottiglie di Bordeaux e quale posto migliore per iniziare la tua ricerca delle nostre aste di vini settimanali? Puoi anche registrarti qui per iniziare a vendere i tuoi vini nelle nostre aste. I nostri esperti di vini non vedono l’ora di scoprire cosa hai da offrire!

Crea il tuo account gratuito
Ogni settimana su Catawiki troverai una selezione incredibile di oggetti speciali in offerta. Iscriviti oggi ed esplora le aste settimanali curate dal nostro team di esperti.
Hai un account Catawiki? Accedi
Condividi questo oggetto
Close Created with Sketch.
Non sei ancora registrato?
Creando il tuo account Catawiki gratuito, potrai fare offerte scegliendo tra i nostri 65.000 oggetti speciali all'asta ogni settimana.
Registrati subito