Sergio Toppi - illustrazione originale a colori “Divertissement #14” - pubblicata, firmata - Loose page - (2010)

Description
Sergio Toppi - illustrazione originale a colori “Divertissement #14” - pubblicata, firmata - Loose page - (2010)
Sergio Toppi - Very fine - 1 Original artwork - Spazio Papel

Meravigliosa illustrazione originale a colori di Sergio Toppi, “Divertissement #14”, pubblicata nel cofanetto “Divertissement”
Edizioni Papel - 2010
Matita, china ed ecoline su cartoncino pregiato.
PEZZO UNICO.
FIRMATO a mano per esteso in originale dal maestro.
24x33 cm

Certificato di autenticità timbrato, datato e firmato dall’editore incluso con l’opera, insieme ad una litografia firmata da Toppi in omaggio.

L’illustrazione è a colori, una delle pochissime opere rimaste in questo genere, realizzate dal grande maestro quasi al limitare della sua esistenza...
Una vera opera d’arte nella quale Toppi è riuscito a condensare con somma maestria tutta la sua capacità creativa, le peculiari e personalissime caratteristiche del suo stile simbolico.

Il colore usato in prevalenza, oltre la china nera, è il verde, il colore dell’erba. Toppi amava particolarmente l’erba, nel suo senso naturale, esistenziale, simbolico, filosofico, spirituale.
“Noi siamo come l’erba verde” era solito dire “perché rinasce e ricresce sempre, come la nostra anima”
Ciò che certi filosofi antichi definivano la Natura Naturans o in alchimia la “Viriditas“.
L’uccello che sta sulla testa dell’uomo dal volto nobile, saggio, regale simboleggia il suo essere più elevato, la sua coscienza superiore, la sua Luce, il suo spirito divino direttamente corrispondente al sommo Intelletto. In tante antiche tradizioni gli uccelli sono il simbolo delle divinità superiori (per gli antichi greci Zeus, Apollo, Artemide) o delle entità angeliche, dell’essere divino che vive in noi.
Il volto dell’uomo è dunque quello di un Re, in senso simbolico, un iniziato, un essere dalla coscienza superiore, colui, la cui anima, come avrebbe detto Socrate, è raccolta tutta in se stessa nel luogo dei Possibili, ove tutto è infinito ed eterno.
Ciò perché egli è un tutt’uno con la parte divina di se stesso, lo Spirito, che è sulla sua testa, l’Uccello sacro.
Il volto dell’uomo è inoltre iscritto in un quadrangolo, come l’iscrizione simbolica del cerchio nel quadrato ciò che simboleggia l’azione del Cielo sulla Terra.

Simbolismo.
Il simbolo è una realtà vivente corrispondente a principi o idee o energie di un’altro piano di realtà che si manifestano in una figura precisa in questo stato di esistenza: Toppi, attraverso le linee sottili ed il suo tratto inconfondibile, come un demiurgo riesce a manifestare dal bianco assoluto del foglio, che è l’universo dei possibili o il mondo delle idee platonico, l’immagine di un volto, di un animale... dando così vita al simbolo.

Linea e tratto.
La linea è sempre sottile, a volte quasi impercettibile: essa lungo l’intera composizione costruisce livelli consequenziali i cui sfondi, figurazioni, oggetti, ambienti assumono unità e coesione visiva.
L’utilizzo della linea da parte di Toppi riflette in un certo senso quello di alcuni disegni del Durer, che con una sola linea ha dato vita a nodi intricati, a figure mistiche e trascendenti.
Nei disegni di Toppi il contorno di un corpo diventa un paesaggio e poi un uccello, un albero, un uomo, una magica addizione di linee all’interno di colori e spazi bianchi e neri. Da una sola sottilissima linea Toppi crea e manifesta un simbolo come il sole o una figura animale e poi un volto umano...

Spedizione EXPRESS in imballo protetto con corriere internazionale

Lot details
Object
Original artwork
No. of items
1
Series
Sergio Toppi
Title
illustrazione originale a colori “Divertissement #14” - pubblicata, firmata
Year oldest item
2010
Condition
Very fine
Binding
Loose page
Extras
Signed
Publisher
Spazio Papel
Artist
Sergio Toppi
Not registered yet?
By creating your free Catawiki account, you’ll be able to bid on any of our 50,000 special objects up for auction every week.
or Sign in