Aiuto per venditori
Domande più popolari
Quando e come posso organizzare il ritiro di un oggetto?
Se l'oggetto non è stato ritirato, è necessario contattare l'acquirente per raggiungere un accordo sul ritiro. L'acquirente è obbligato a ritirare l'oggetto e il venditore è tenuto a mantenere l'oggetto disponibile fino al ritiro da parte dell'acquirente. Puoi contattare l'acquirente attraverso la pagina di dettaglio dell'ordine. Se l'acquirente non risponde o non ritira l'oggetto entro 10 giorni, ti preghiamo di contattarci e noi provvederemo ad una mediazione per risolvere il problema.Se nel ritiro dell'oggetto è coinvolta una terza parte, l'acquirente si assume la responsabilità dell'intero processo. Consigliamo, in caso di una specifica situazione di ritiro, di ottenere prima di tutto maggiori informazioni da parte dell'acquirente. Consigliamo di non consegnare un oggetto a terze parti senza avere la sicurezza che sia un ritiro ufficiale da parte dell'acquirente.Se l'acquirente ha selezionato l'opzione di ritiro, ma ora vuole organizzare la spedizione del'oggetto, è possibile raggiungere un accordo soddisfacente per entrambe le parti. Se l'oggetto è stato impostato come "Ritiro necessario", consigliamo di essere più flessibili e collaborare per soddisfare le esigenze dell'acquirente in modo da non perdere la vendita.
Catawiki e Brexit: Cosa c’è da sapere
La vendita e l’acquisto di oggetti da o verso il Regno Unito saranno influenzati dai cambiamenti legati alla recente uscita del Regno Unito dall’UE. Qui troverai tutto ciò che devi sapere. Terremo questa pagina aggiornata se la legislazione cambia, quindi controlla questa sezione regolarmente per le informazioni più recenti. FAQIl diritto di recesso è ancora applicabile? Se sei un acquirente con sede nello Spazio economico europeo (SEE) o nel Regno Unito, non cambia nulla. Sei ancora idoneo per beneficiare del diritto di recesso dell’UE. Se sei un venditore professionista nel Regno Unito, non cambia nulla. Gli acquirenti che vivono nello Spazio economico europeo (SEE) così come nel Regno Unito hanno ancora diritto  ad usufruire del diritto di recesso.Spedizione tra Regno Unito ed EuropaLo sdoganamento è ora richiesto per tutte le merci che si muovono tra il Regno Unito e l’UE, incluse le spedizioni di restituzione. Il venditore dovrà dichiarare la merce che sta inviando compilando una fattura commerciale, che è possibile trovare sul sito web della società di spedizioni corrispondente. In qualità di venditore, adesso ho bisogno di un numero EORI?A partire dal 1° gennaio 2021, dovrai avere un numero EORI (Economic Operators Registration and Identification) dell’UE se la tua azienda ha sede nell’UE e importa da o esporta nel Regno Unito, nel momento in cui presenti una dichiarazione di esportazione o un fornitore di servizi/agente doganale presenta la dichiarazione doganale per tuo conto. Il numero EORI non è richiesto se utilizzi un fornitore di servizi logistici (ad esempio una società di spedizioni) per gestire le dichiarazioni doganali. Il numero EORI viene fornito dalle autorità nazionali (un elenco completo di contatti è disponibile qui). I miei dati personali sono ancora al sicuro nelle transazioni che coinvolgono il Regno Unito?Sì, l’attuale configurazione del regolamento generale europeo sulla protezione dei dati (GDPR) si applica ancora ai venditori e agli acquirenti del Regno Unito. Non sono previsti cambiamenti in merito almeno fino al 1° maggio 2021. Se ho sede nel Regno Unito, posso comunque presentare un reclamo presso l’European Online Dispute Resolution (ODR)?No, gli acquirenti e i venditori nel Regno Unito non possono più usufruire di questo servizio. Beni culturaliSe vendi beni del patrimonio culturale dal Regno Unito, ora avrai bisogno di una licenza. Qui puoi trovare informazioni più dettagliate su quali beni rientrano in questa categoria. Non ci sono requisiti di licenze particolari per importare oggetti di interesse culturale nel Regno Unito. Tuttavia, se gli acquirenti importano oggetti dall’UE nel Regno Unito o in un paese al di fuori dell’UE, devono rispettare i requisiti di esportazione del singolo paese. Qui puoi trovare maggiori informazioni su queste norme.Specie animali e vegetali nell’elenco CITES Il Regno Unito applica la Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione (CITES) e i relativi regolamenti sono comunque vigenti.Acquirenti e venditori avranno bisogno di una licenza di importazione o esportazione per il Regno Unito. I venditori dovranno anche presentare una dichiarazione doganale. Inoltre, le specie che rientrano nella CITES possono entrare ed uscire dall’UE solo attraverso uffici doganali designati.Merci soggette ad accisa (ad esempio oli minerali, alcol e tabacco) Si applicano nuove regole per il Regno Unito quando vengono importati o esportati prodotti soggetti ad accisa.Importazione dal Regno Unito all’UEI prodotti soggetti ad accisa sono appunto soggetti ad accise e a severi controlli all'entrata nell’UE, ma anche all’interno del Regno Unito (per l’Irlanda del Nord è in vigore un accordo separato). Ciò significa che i prodotti soggetti ad accisa spediti dal Regno Unito all’UE e all’interno della Gran Bretagna saranno soggetti ad accisa.I venditori dovranno presentare una dichiarazione doganale di esportazione elettronica.Si applica un regime separato per l’esportazione di prodotti sottoposti ad accisa in regime sospensivo.Informazioni dettagliateEsportazione dall’UE al Regno UnitoI venditori dell’UE che esportano nel Regno Unito devono compilare una dichiarazione doganale e seguire le procedure doganali pertinenti all’arrivo nel luogo d’ingresso nel Regno Unito.Informazioni dettagliate VinoQui puoi trovare informazioni dettagliate per l'importazione e l'esportazione di vino da e per il Regno Unito. IVA e doganaLa nuova legislazione sugli oggetti venduti e acquistati tra il Regno Unito e l’UE è molto complessa e varia caso per caso.  Purtroppo, non siamo in grado di darti consigli dettagliati che coprano tutte le situazioni, quindi ti suggeriamo vivamente di contattare il tuo consulente fiscale locale per ricevere indicazioni in merito. Puoi dare un’occhiata anche al sito web HMRC. Venditore in Europa e acquirente nel Regno UnitoSe un oggetto corrisponde ai seguenti criteri: Venduto dopo il 1º gennaio 2021 da un venditore professionistaSpedito da un paese esterno al Regno Unito (oppure dal Regno Unito da un venditore che non ha sede nel Regno Unito)Vinto da un acquirente con indirizzo di spedizione nel Regno UnitoL’offerta più alta era inferiore a 135 GBP (esclusi IVA, dazi doganali, spese di spedizione e commissioni) o l’importo equivalente in Euro o USD. Importante: non c’è limite all’offerta più alta per oggetti spediti nel Regno Unito da un venditore con sede al di fuori del Regno UnitoNon è considerato un bene soggetto ad accisaL’acquirente non deve pagare alcuna IVA aggiuntiva quando riceve l’oggetto. Successivamente verseremo l’importo dovuto all’HMRC (autorità fiscali del Regno Unito). Per tutti gli altri oggetti, il pagamento di eventuale IVA e tasse doganali applicabili sarà a carico degli acquirenti. L’IVA e le spese doganali dipendono dal tipo e dall’origine della merce, si applicano solo se il valore intrinseco supera 135 GBP. Nella maggior parte dei casi, questi costi vengono addebitati dalla società di spedizioni all’acquirente prima che possa ricevere il pacco. Se sei un venditore dell’UE, è importante accertarsi che i tuoi acquirenti nel Regno Unito siano consapevoli di questi costi aggiuntivi. Ti consigliamo di includere una nota al riguardo nella descrizione del tuo oggetto.  Venditore nel Regno Unito e acquirente in EuropaSe un oggetto viene spedito dal Regno Unito all’UE, l’acquirente UE sarà responsabile del pagamento dell’IVA e della dogana eventualmente applicabili. L’IVA e le spese doganali dipendono dal tipo, dall’origine e dal valore della merce. Nella maggior parte dei casi, questi costi vengono addebitati dalla società di spedizioni all’acquirente prima che possa ricevere il pacco. Se sei un venditore del Regno Unito, è importante accertarsi che i tuoi acquirenti nell’UE siano consapevoli di questi costi aggiuntivi. Ti consigliamo di includere una nota al riguardo nella descrizione del tuo oggetto. 
Come posso contattare l'acquirente di un oggetto?
È possibile contattare l'acquirente tramite la pagina di dettaglio dell'ordine di Catawiki. Per farlo, è necessario consultare > I miei lotti venduti  e cliccare su "Dettagli dell'ordine" per mostrare la pagina dell'ordine per la vendita in questione. Successivamente è possibile cliccare sul link "Invia messaggio" per inviare un messaggio all'acquirente.In generale, consigliamo di contattare l'acquirente nella sua lingua madre. Se ciò non è possibile, consigliamo di comunicare in inglese o di utilizzare un traduttore online come supporto.
Rimuovere un oggetto accettato all’asta
Purtroppo, non puoi rimuovere un oggetto che è stato già accettato e il cui inserimento in un’asta è già programmato. Tuttavia, in determinate circostanze, potremmo rimuovere l’oggetto dall’asta per tuo conto. È importante che ci contatti almeno 5 giorni prima del termine dell’asta e della stipula del contratto di vendita. Come contattarciClicca sul pulsante di contatto qui di seguito e forniscici informazioni sull’oggetto che vorresti rimuovere dall’asta. Una telefonata sarebbe la soluzione migliore.Cosa fare se il tuo oggetto non è stato ancora approvatoSe il tuo oggetto non è stato ancora approvato da un esperto, puoi rimuoverlo autonomamente prima che venga inserito in un’asta. Vai alla pagina dei tuoi oggetti presentati e seleziona l’oggetto che vorresti rimuovere. 
Quando riceverò il pagamento per un oggetto che ho venduto?
Puoi consultare la data di pagamento prevista nella pagina dell’ordine. Tieni presente che i pagamenti vengono elaborati solo nei giorni lavorativi.Aggiungi i dati di pagamentoPer poterti versare i tuoi pagamenti, dobbiamo sapere a quale conto bancario inviarli. Ti consigliamo di inserire questa informazione prima della spedizione, in modo da non ritardare il pagamento. Ti chiederemo inoltre di confermare la tua identità con il nostro partner di servizi di pagamento (Stripe o Payoneer) per essere certi che sia davvero tu. Dovrai eseguire questa operazione una sola volta.SpedizioneNel caso in cui tu abbia spedito l’oggetto all’acquirente e sia tutto in regola, il tuo pagamento sarà pronto 3 giorni dopo l’arrivo dell’oggetto all’indirizzo dell’acquirente. Successivamente, riceverai il pagamento in base alle tue impostazioni di frequenza di pagamento. Utilizza la spedizione tracciabileSe utilizzi la smart shipping, il pacco viene tracciato automaticamente. Se utilizzi la spedizione manuale, assicurati di rivolgerti a una società di spedizioni che offre la possibilità di tracciamento, in modo da poter monitorare la spedizione e poter ricevere il pagamento il prima possibile. Per la spedizione manuale, è importante controllare attentamente il codice di tracciamento al momento dell’inserimento. Qualora il codice di tracciamento inserito sia errato, non potremo tracciare l’ordine e il pagamento subirà probabilmente un ritardo. Qualora tu abbia inserito un codice di tracciamento non corretto, puoi aggiornarlo nella pagina dell’ordine.Problemi di tracciamentoNel caso in cui siano trascorsi 5 giorni dalla data di consegna stimata e non ci siano notizie dalla società di spedizioni, chiederemo all’acquirente di informarci qualora l’ordine non sia ancora arrivato. L’acquirente deve contattarci entro 10 giorni dalla data di consegna stimata, in modo da poter sospendere il versamento del pagamento e verificare l’eventualità che l’oggetto sia stato smarrito. Se l’acquirente non ci contatta in tempo, considereremo il tuo oggetto consegnato e il pagamento sarà pronto 3 giorni dopo.RitiroTi consigliamo di organizzare il ritiro dell’oggetto da parte dell’acquirente il prima possibile. In questo modo, il processo di ritiro avviene senza intoppi e l’assistenza da parte nostra è più facile se qualcosa va storto.Una volta ritirato l’oggetto, sia tu che l’acquirente dovrete contrassegnare l’ordine come ritirato. Solitamente, il tuo pagamento sarà pronto 3 giorni dopo. Successivamente, riceverai il pagamento in base alle tue impostazioni di frequenza di pagamento.Frequenza di pagamentoNelle tue impostazioni hai l’opzione di selezionare una delle seguenti frequenze di pagamento:ogni giorno una volta a settimana (il mercoledì)ogni 2 settimane (il primo e il terzo mercoledì del mese)una volta al mese (il primo mercoledì del mese)Reclamo apertoSe è stato aperto un reclamo, il tuo pagamento sarà sospeso fino alla risoluzione del problema. Siamo qui per supportare te e l’acquirente nella ricerca di una soluzione.Scopri di più sui problemi che potrebbero causare ritardi nel tuo pagamento.
Cosa fare se un oggetto che ho venduto viene danneggiato o rubato prima di poterlo spedire?
Purtroppo, qualora il tuo oggetto venga danneggiato prima della spedizione, non sarà coperto dall’assicurazione per la spedizione smart. Nel caso in cui tu abbia stipulato un’assicurazione per la spedizione manuale, ti invitiamo a verificare con la società di spedizioni o con l’assicuratore l’eventuale copertura di danni prima della spedizione. Nella maggior parte dei casi, dovrai contattare l’acquirente. Potrete quindi discutere insieme le opzioni a disposizione e trovare una soluzione..Se riesci a trovare una soluzione con l’acquirente, fantastico!Tuttavia, contattaci nel caso in cui non si riesca a risolvere il problema o qualora l’acquirente non ti risponda entro 72 ore. Ricorda di includere nel tuo messaggio:Almeno 3 foto che mostrino chiaramente l’oggetto nel suo stato attuale di danneggiamento o una copia del rapporto ufficiale della polizia se il tuo oggetto è stato rubato.Una breve descrizione dei principali problemi relativi all’oggetto.Dettagli su come vorresti risolvere la situazione.Quando ci avrai fornito queste informazioni, faremo del nostro meglio per risolvere il problema nel più breve tempo possibile.
Sono un venditore professionista extra-UE. Come utilizzo il numero IOSS (codice identificativo fiscale) di Catawiki?
In breve Ti viene richiesto di comunicare il numero IOSS (codice identificativo fiscale) di Catawiki alla società di spedizioni per gli ordini pertinenti che sono diretti nell’UE. Puoi vedere se tale requisito è applicabile e il numero IOSS stesso nei dettagli dell’ordine. Verifica con la tua società di spedizioni per sapere il modo esatto in cui devi comunicare il numero IOSS.  I venditori professionisti che spediscono da un Paese al di fuori dell’UE devono comunicare il nostro numero IOSS (codice identificativo fiscale per l’importazione) quando spediscono ordini fino a 150 € nell’UE. Puoi vedere gli ordini a cui si applica e il numero IOSS nei dettagli dell’ordine. Per questi ordini, utilizziamo il numero IOSS (Import One-Stop Shop) perché il fornitore riscuota, dichiari e paghi l’IVA alle autorità fiscali dell’UE.  Tale informazione è necessaria per evitare problemi di spedizione legati alle regole di importazione. Se non comunichi il nostro numero IOSS:All’acquirente potrebbe essere addebitata l’IVA due volte: da noi al momento del pagamento e successivamente dalla società di spedizioni quando l’ordine viene consegnato. Alcune società di spedizioni non accettano pacchi senza un numero IOSS per esportazioni fino a 150 €, il che può ritardare la spedizione. Entrambe le situazioni possono comportare una recensione negativa da parte dell’acquirente, che avrà dovuto compensare i costi aggiuntivi, oppure restrizioni sul tuo account. Ti invitiamo a verificare con la tua società di spedizioni per sapere dove esattamente è necessario comunicare il nostro numero IOSS. Potrebbe essere tramite un modulo doganale, una fattura o in qualche altro modo. Il numero IOSS potrebbe anche essere indicato come codice identificativo fiscale o numero di partita IVA. 
Legge tedesca sugli imballaggi
Avviso di esclusione di responsabilità: queste informazioni forniscono una panoramica a scopo puramente educativo e non costituiscono consulenza legale. Le informazioni ricevute non creano e non intendono creare un rapporto avvocato-cliente. L’autore, Catawiki B.V. declina ogni responsabilità per qualsiasi perdita, danno o causa di azione che possa derivare o essere collegata all’uso di questi materiali. Per assistenza legale, si prega di rivolgersi ad un avvocato abilitato della propria zona.Quando si vendono oggetti imballati ad acquirenti in Germania, è necessario attenersi ai requisiti della Legge tedesca sugli imballaggi (Verpackungsgesetz o VerpackG). Questo principio di applica a tutti i venditori commerciali che spediscono oggetti a consumatori con indirizzo di consegna tedesco .A partire dal 1° luglio 2022 Catawiki è legalmente obbligato a confermare che i nostri venditori commerciali soddisfano questi requisiti. PremessaIl 1º gennaio 2019 è entrata in vigore la VerpackG (legge sugli imballaggi) tedesca, imponendo requisiti ai venditori commerciali che vendono ad acquirenti in Germania. La Legge sugli imballaggi promuove il riciclaggio e il riutilizzo dei materiali di imballaggio (ad esempio, scatole di cartone, nastro adesivo e pluriball). I recenti aggiornamenti alla Legge sugli imballaggi includono nuovi requisiti che hanno un impatto sui siti di compravendita online come Catawiki, così come su alcuni venditori di Catawiki. La nuova normativa entrerà in vigore il 1° luglio 2022. Poiché questi aggiornamenti possono avere un impatto su chiunque venda ad acquirenti in Germania, in questo articolo abbiamo illustrato i nuovi requisiti e i passi importanti da compiere.A chi e a cosa si applica la Legge tedesca sugli imballaggi?La Legge tedesca sugli imballaggi riguarda i venditori commerciali nazionali e internazionali i cui oggetti sono destinati a consumatori privati in Germania. Consulta questo link per ulteriori dettagli e spiegazioni.I venditori con sede in Germania sono soggetti a questo obbligo solo se non hanno acquistato l’imballaggio attraverso un partner di “sistema duale”. Norme speciali possono essere applicate anche agli imballaggi riutilizzabili, se vengono restituiti e riciclati nell’ambito di un sistema di incentivi/deposito. Sebbene ogni regola aggiuntiva possa aggiungere complessità, la Legge sugli imballaggi prevede tre passaggi principali per i venditori commerciali:Concessione di licenze (alias “partecipazione al sistema”) per le quantità di imballaggio con un sistema duale.Iscriviti al registro “LUCID” fornito dall’autorità centrale “Zentrale Stelle Verpackungsregister” (ZSVR). Dopo la registrazione, riceverai il tuo numero d’iscrizione individuale Lucid (= numero EPR per l’imballaggio). Invia questo numero al tuo sistema duale.Immetti il nome del tuo sistema duale e la quantità d’imballaggio concessa in licenza nel passaggio 1 nel registro di segnalazione Lucid dello ZSVR.Quindi, in qualità di venditore commerciale, adesso devo ottenere un numero di registrazione LUCID per l’imballaggio?Sì, a partire dal 1º luglio 2022, ogni venditore che opera come società registrata o che commercia come società, è tenuto a iscriversi al registro LUCID, se l’attività effettua spedizioni in Germania, indipendentemente dal fatto che l’attività in questione abbia sede in Germania o al di fuori della Germania. Questo vale a prescindere dalla società di spedizioni utilizzata. La registrazione è gratuita. I numeri LUCID Packaging Register Numbers sono forniti dal Registro per gli imballaggi LUCID (dettagli di contatto disponibili qui). Ho bisogno di aiuto per registrarmi e rispettare la normativa. A chi posso rivolgermi?Numerosi fornitori di servizi possono assisterti nell’adempimento delle norme e nella registrazione, come ad esempio i seguenti fornitori di servizi:Noventiz (dettagli di contatto disponibili qui)Lizenzero (dettagli di contatto disponibili qui)Consulta questo link per ulteriori dettagli su ogni passaggio.L’obbligo di registrazione si applica indipendentemente dalla quantità di oggetti spediti in Germania. Ulteriori obblighi saranno attivati in base alle quantità.  Il mio numero di registrazione è pubblico?Sì, il Central Packaging Registry è un registro pubblico (dettagli disponibili qui) Cosa succede se non mi registro su LUCID?I venditori che non si adeguano possono essere soggetti a lettere di richiamo scritte o a multe (fino a 200.000 euro e al divieto di vendita). La registrazione è gratuita e ogni entità considerata un “produttore” di imballaggi (inclusi i venditori nazionali e internazionali di Catawiki) deve registrarsi individualmente. Visita LUCID per ulteriori informazioni sull’idoneità e per registrarti.Come posso verificare se sono in regola con la Legge tedesca sugli imballaggi?Le nuove procedure di adempimento possono essere complicate. Ti invitiamo a visitare il sito web del Central Packaging Register Office per ulteriori informazioni e risorse. Le richieste scritte relative alla Legge sugli imballaggi possono essere indirizzate a anfrage@verpackungsregister.org. Considera la possibilità di rivolgerti ad un esperto legale per avere informazioni su come questi requisiti possono riguardarti e su come rispettarli. Catawiki non può fornire suggerimenti, ma è possibile che in Germania e in altri Paesi europei esistano venditori specializzati nell’assistere le piccole imprese in questo processo.È difficile registrarsi?L’iscrizione a LUCID è semplice e gratuita. È un processo puramente elettronico e può essere eseguito tramite un computer/tablet o un telefono cellulare con connessione ad internet. Di seguito è disponibile una breve descrizione del processo di registrazione. Sul sito www.verpackungsregister.org le domande frequenti (FAQ) contengono informazioni riguardanti le singole domande che potrebbero sorgere nel contesto della registrazione. Si tratta di un processo graduale sulla base delle richieste di informazioni.Per la registrazione, è necessario completare due passaggi:Richiesta di dati di accesso per LUCIDInserimento dei dati di registrazionePer richiedere l’accesso, visita il sito: www.verpackungsregister.org dove incontrerai il pulsante per iscriverti al Registro LUCID. A questo punto, sarà necessario inserire il nome dell’azienda da registrare. Una volta inviati questi dati, riceverai una e-mail di attivazione contenente un link. Cosa richiede Catawiki ai sensi della Legge tedesca sugli imballaggi?In base alla Legge sugli imballaggi che entrerà in vigore il 1° luglio 2022, i siti di compravendita online, tra cui Catawiki, sono tenuti a verificare che i venditori siano in possesso di una registrazione LUCID valida e che (se del caso) partecipino ad un sistema duale prima di effettuare qualsiasi transazione di vendita sul mercato tedesco. Inserisci il tuo numero identificativo LUCID nel campo dedicato al numero LUCID tedesco nel tuo profilo venditore. Verificheremo regolarmente la conformità nel tempo.
Cosa significa il DAC7 per te
Dal 1º gennaio 2023, siamo tenuti a rispettare la direttiva europea DAC7. La DAC7 è una direttiva volta a rafforzare la cooperazione amministrativa tra gli Stati membri dell’UE. Comporta la raccolta e la comunicazione di informazioni specifiche sui venditori alle autorità fiscali. Elaboriamo sempre queste informazioni in modo sicuro e in base alla nostra Informativa sulla privacy e sulla protezione dei dati personali.Chi è interessato dalla DAC7La DAC7 riguarda i venditori privati e professionali che soddisfano entrambi i seguenti criteri:Vivono in uno Stato membro dell’UE.Hanno venduto una quantità pari o superiore a 30 oggetti speciali o hanno generato un fatturato totale di oltre 2.000 euro sul nostro sito di compravendita online nel corso di un anno solare.Per i venditori che si sono registrati su Catawiki prima del 1° gennaio 2023, l’obbligo di segnalazione si applica per la prima volta il 31 gennaio 2025 e solo per gli oggetti venduti nell’anno 2024.Cosa fareSe rientri nei criteri previsti dalla DAC7, ti invieremo un’e-mail e ti mostreremo una notifica quando accederai al tuo account Catawiki. Avrai già inserito la maggior parte delle informazioni necessarie al momento della creazione dell’account o della verifica dello status di venditore, quindi ti faremo sapere quali sono le informazioni ancora mancanti. Potrai seguire le istruzioni per aggiungere le informazioni mancanti ai fini della DAC7.Tutte le informazioni necessarie per la DAC7 includono:Venditori privati:Nome e cognomeIndirizzo di residenzaNumero di identificazione fiscale (TIN) o luogo e Paese di nascita, se non si dispone di un TINData di nascitaVenditori professionisti:Nome legale dell’aziendaIndirizzo commerciale registratoNumero di identificazione fiscale (TIN)Numero di partita IVANumero di registrazione dell’aziendaEsistenza di un’istituzione permanente (PE) nell’UETutti i venditori:Numero di conto bancarioRicavi dagli acquirentiCommissione a carico del venditoreImposte (trattenute o addebitate), se del casoNumero di oggetti vendutiDovrai aggiungere le informazioni entro 60 giorni dalla nostra richiesta. Ti invieremo 3 promemoria prima che scadano i 60 giorni. Qualora tu non aggiunga le informazioni entro i 60 giorni, potremmo bloccare temporaneamente il tuo account. Lo sbloccheremo non appena inserirai le informazioni necessarie.Verificheremo le informazioni fornite confrontandole con quelle sulle tue vendite già in nostro possesso. In caso di eventuali discrepanze o domande, ti contatteremo.Poiché la nostra sede centrale è nei Paesi Bassi, condividiamo in modo sicuro le informazioni relative alla DAC7 con le autorità fiscali olandesi. Le informazioni saranno poi da loro trasmesse alle autorità fiscali del tuo Paese. Ti informeremo sempre quando comunicheremo queste informazioni e quali informazioni abbiamo fornito. Per ulteriori dettagli sul funzionamento della DAC7, ti invitiamo a consultare le nostre Domande frequenti sulla DAC7.
Esplora tutti gli argomenti